Partiamo da Publio Terenzio Afro, per gli amici Terenzio. Le sue versioni assillano studenti di tutto il mondo da secoli. La sua commedia più celebre è l’Heautontimorùmenos. In quest’opera è racchiusa una massima fondamentale: Homo sum, humani nihil a me alienum puto ovvero sono un essere umano, nulla che sia umano lo ritengo estraneo, alieno da me.

Saltiamo avanti di qualche secolo e incontriamo Nelson Rolihlahla Mandela, Nobel per la Pace e dal 1994 Presidente della Repubblica Sudafricana. Grazie a lui il mondo, soprattutto il continente europeo, scopre l’Ubuntu, la filosofia di vita africana che, con queste parole, viene spiegata da Mandela stesso: «In Africa esiste un concetto noto come Ubuntu, il senso profondo dell’essere umani solo attraverso l’umanità degli altri; se concluderemo qualcosa al mondo sarà grazie al lavoro e alla realizzazione degli altri». 

«In Africa esiste un concetto noto come Ubuntu, il senso profondo dell’essere umani solo attraverso l’umanità degli altri; se concluderemo qualcosa al mondo sarà grazie al lavoro e alla realizzazione degli altri»
Nelson Mandela – Premio Nobel per la Pace

Da Terenzio a Mandela fino a oggi. Ubuntu Festival è nato e, alla pari di un neonato, ha bisogno delle migliori cure e attenzioni. Ecco perché abbiamo bisogno di Te.

Siamo persone, esseri umani consapevoli dell’importanza dell’apporto di ciascuno di noi per la creazione di Ubuntu Festival.

Siamo associazioni che operano in contesti e luoghi differenti, con mission diverse ma unite da un obiettivo comune, rendere visibile l’Africa che c’è e vive in Europa, in Italia, a Varese, sentirla parlare, parlarne e parlarle, sradicando pregiudizi e permettendo alle persone di riscoprirsi, appunto, umane.

Ecco perché Ubuntu Festival si compone e si sta componendo come un mosaico in cui ogni tassello svolge un ruolo fondamentale per poter realizzare l’opera completa.
Ogni contributo, azione o suggerimento è importante. 

Noi di Ubuntu Festival siamo qui, pronti a ricevere consigli, idee e proposte.
Conosci artisti, band, talenti che, secondo te, potrebbero rendere questa kermesse ancor più ricca? 
Vuoi partecipare attivamente, entrando nel nostro team? Cerchiamo giovani redattori, anche alla prima esperienza, volontari e sostenitori per il Festival delle Culture Africane e, non da ultimo, qualsiasi persona che voglia far parte del progetto Ubuntu, alla sua prima edizione varesina. Scrivici a fest.africavarese@gmail.com , in dm su Instagram o Messenger, inviaci un audio, un video o una breve descrizione di te o di chi vorresti segnalarci. Ti ricontatteremo prestissimo!

Veronica Tecchio

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s